Bookmark and Share
[ 07 Agosto 2019 ] Ponti e muri, a un anno dal crollo del ponte Morandi
copertina_liber_123_okIl 14 agosto Ŕ l'anniversario della tragedia del crollo del ponte Morandi a Genova: i bambini sanno bene, come scrive Vinicio Ongini nel suo contributo su LiBeR 123, che la parola ponte Ŕ l'opposto della parola muro. Nel panorama internazionale per˛ i muri, metaforici e non, continuano a essere innalzati: ci Ŕ sembrato quindi necessario e urgente un approfondimento sul significato che ponti e muri rivestono nell'immaginario e nella letteratura. Nel numero 123 di LiBeR abbiamo raccolto vari contributi sul tema: la riflessione di Vinicio Ongini sui personaggi ponte e sulla loro capacitÓ di essere condivisi, facendosi portatori di materiali interculturali; un'indagine di Stefano Calabrese e Valentina Conti sul rapporto tra adolescenza e crossover, come ponti tra infanzia e adultitÓ; una rassegna di Pino Boero su ponti e muri nelle fiabe italiane e nella letteratura per ragazzi; un viaggio negli albi illustrati che rappresentano muri e ponti, spesso costruiti nel tentativo di tenere lontano l'ignoto, curato da Angela Dal Gobbo; l'intervista a Michela Monferrini, autrice di un volume dove spiega come i muri possano rappresentare una sorta di "deposito di umanitÓ"; il dialogo con Pia Valentinis e Giancarlo Ascari, che hanno dato vita a una raccolta di ponti disegnati e descritti; un contributo di Maria Omodeo sui ponti cinesi, e sui loro significati, e l'esperienza del laboratorio interculturale sull'alteritÓ cinese raccontato da Maria Luisa Albano. Conclude la rassegna un contributo di Enrica Battista sulla collana Libri-ponte sul Mediterraneo creata da Gallucci editore.